CHIESA PARROCCHIALE MADONNA ASSUNTA

Entrando nel borgo di Postua si passa accanto alla chiesa parrocchiale, dedicata all’Assunzione della Vergine. Si tratta di una chiesa seicentesca, dalle linee semplici e vigorose che non presenta decorazioni esterne.
All’interno, invece, la chiesa si suddivide in tre navate, conchiuse da tre absidi quadrati, grazie alla ritmica delle colonne e delle arcate poste nel mezzo. La navata centrale, più alta, è coperta da volte a crociera con ampia chiave di volta e fu rifatta nel 1920; le navatelle laterali, invece, presentano volte a crociera semplice.
Le decorazioni parietali furono affidate a Bernardino Galliari.
Circa a metà della navate laterali si trovano due nicchie: quella destra dedicata al Santo Crocefisso, con le sculture di san Giovanni Evangelista e Maria Maddalena; quella destra è dedicata a Gesù redentore.
Nell’abside della navata destra si trova l’altare dedicato all’Angelo Custode. L’ancona, straordinario esempio di scultura locale d’epoca barocca, è opera di Bartolomeo Auregio (seconda metà del Seicento) in legno scolpito, dorato e dipinto.
La navata sinistra termina con l’altare dedicato ai Misteri del Rosario. Anche l’ancona di questa nicchia fu realizzata in stile barocco da Bartolomeo Auregio ed è in legno scolpito, dorato e dipinto.
In abside, dietro l’altare maggiore in marmi policromi, si trova la magnifica icona lignea della Vergine Assunta, opera in legno di Giovanni Majnoldi di Varallo (1717).

Galleria fotografica

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Content is protected !!
X