CHIESE DI PILA 

Chiesa parrocchiale di san Pietro. Le origini della chiesa sono molto antiche e, oggi, dipende dalla parrocchia di Scopello. All’interno si trovano alcuni affreschi del Quattrocento realizzati nell’abside che raffigurano gli apostoli e i profeti. Molto eleganti alcuni arredi lignei, in particolare l’altare ligneo e l’armadio delle reliquie, probabilmente provenienti dalla chiesa di Scopello.

Chiesa parrocchiale di sant’Antonio. Poco lontano dal centro abitato si trova una chiesa molto particolare sia nelle linee architettoniche che nelle decorazioni pittoriche. La chiesa dedicata a sant’Antonio si presenta con una struttura a navata unica e facciata a capanna con tetto a due falde spioventi. In facciata si appoggia uno splendido portico a capanna realizzato con travi di legno e pilastri in pietra. La chiesa risale almeno alla fine del Quattrocento, epoca nella quale vengono realizzati gli affreschi presenti all’esterno, nel fianco sinistro. Nel corso del Seicento viene innalzata e viene aggiunto il portico davanti all’ingresso. Negli affreschi esterni del fianco sinistro si distinguono, benchè ammalorati, un grande san Cristoforo (protettore dei viaggiatori e dalla mala morte), san Marco (protettore dei campi e dei raccolti), san Secondo di Asti (presente qui, a Ordarino di Scopello e a Oro di Boccioleto) e, soprattutto, un affresco unico in Valsesia: il miracolo della gamba del cavallo risanata da sant’Eligio.

Chiesa di santa Caterina. Si trova appena oltre la frazione Failungo Inferiore. La struttura è molto semplice, a navata unica, con facciata a capanna e tetto a due falde spioventi. La facciata è decorata con l’affresco seicentesco che rappresenta la Gloria di santa Caterina, trasportata dagli angeli, di ignoto autore.

Galleria fotografica

Prenota qui l'itinerario guidato a Pila

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Content is protected !!
X