CASA MUSEO CESARE SCAGLIA

In piazza San Carlo si trova una piccola realtà museale molto particolare: si tratta della Casa Museo Cesare Scaglia, un museo allestito all’interno di una casa abitata dall’omonimo pittore.

Cesare Scaglia (1866 – 1944) veniva definito dai suoi contemporanei d’inizio ‘900 il “pittore dell’aria libera”. Un’artista introspettivo, forte e sensibile al tempo stesso, che attraverso il pennello esprime una pittura condotta con tecnica e perizia ma soprattutto con tanta passione. L’attenzione è rivolta tutta alle sfumature dei colori a olio o dei pastelli fino ad ottenere una resa perfetta dei giochi di luce naturali, al punto che ogni paesaggio pare una fotografia. Abituato a lavorare a diretto contatto con la natura tra le sue montagne, Scaglia spesso monta il cavalletto direttamente nel posto che ispira il suo lavoro, e lo ritrae realizzando grandi sinfonie visive e tattili. Celebri sono anche i suoi ritratti e gli scorci architettonici.
Figlio di una contadina e di un gessatore migrante in Francia, dopo i primi studi condotti nella Scuola di Disegno di Varallo si perfezionò all’Accademia Albertina, tornando in seguito come insegnante nella scuola in cui aveva mosso i primi passi. Nel corso della sua carrierà ricoprì il ruolo di Direttore del Sacro Monte. Divenne anche Sindaco di Roccapietra, suo paese natale (oggi frazione di Varallo) e nel 1922 entrò a far parte del CAI. Dopo aver celebrato le nozze con Margherita Bussone nasceranno i suoi tre figli: Aida, Eraldo e Elena.
La figura umana e artistica è stata immortalata grazie alla creazione della Casa Museo a lui dedicata, allestita dalla figlia primogenita Aida. La ragazza, alla morte del padre, volle creare un Museo – ritrovo in ricordo del padre proprio nei locali del laboratorio nel quale il pittore lavorava. Una tipologia del tutto nuova e umanamente diversa per intendere il “museo” grazie al quale si può vivere la bellezza della Valsesia intera attraverso le opere dell’artista, che colpiscono per la grande sensibilità con cui  ritrae i paesaggi e le cose quotidiane della sua terra.
Secondo le volontà testamentarie di Aida il piccolo museo venne in seguito lasciato al Comune che, dopo anni di abbandono, riuscì a riaprirlo nel 2005 offrendo alla Città la possibilità di far rivivere una parte importantissima del patrimonio cittadino.

Casa Museso Cesare Scaglia

Piazza San Carlo – 13019 Varallo (VC)

TARIFFE

€ 1,00 a persona

ORARI

La Casa Museo è visitabile su prenotazione.
Per info e prenotazioni contattare l’Ufficio Cultura del Comune di Varallo (tel. 0163.56.27.29).

Galleria fotografica

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

X