CHIESA DI SANTA MARIA DELLE GRAZIE

Sul finire del XV secolo, in luogo di una piccola cappella in campagna sorse una delle chiese più importanti di Varallo. Qui si trova una delle opere d’arte più ricercate e importanti della Valsesia: la grande “Parete Gaudenziana” (m 10.40 x 8).

La chiesa venne voluta dal frate francescano Bernardino Caimi, e venne costruita in semplici forme tardo gotiche. In origine era completa di un grande ed elegante chiostro conventuale poi in parte perduto. Nella zona presbiteriale trova posto il tramezzo affrescato da Gaudenzio Ferrari (ca. 1513) costruito per dividere l’area della celebrazione eucaristica da quella usata come aula di predicazione. Con dinamica capacità comunicativa Gaudenzio scelse di dipingere in 21 riquadri gli episodi della Vita e della Passione di Gesù, riservando uno spazio centrale più ampio alla Crocifissione.
L’immediata comprensibilità e la genuina efficacia generata dal connubio di tecnica e sentimento rendono queste scene adatte a rafforzare la predicazione evangelica.

In quegli stessi anni, sempre grazie alla volontà del Caimi, era iniziata l’edificazione del Sacro Monte. La corrispondenza tra i riquadri della parete della chiesa e le rappresentazioni interne alle cappelle del Sacro Monte è incredibile, a testimonianza del fatto che entrambi i luoghi fanno parte di un’unica idea progettuale e che la “parete” costituisce la preparazione all’ascesi proposta nel percorso cristologico e mariano del Sacro Monte.

Per informazioni e visite guidate: 377.46.54.982 – info@itinerantes.it

Visite guidate

L’accesso alla Chiesa è gratuito.

Servizio Visita guidata con Guida Turistica abilitata:
€ 3,00 a persona.
Gratis i bambini fino a 8 anni.

Galleria fotografica

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

X