Cima Mutta: tra magnifici panorami sul Monte Rosa e sulla conca di Alagna

Sentiero abbastanza semplice di circa 3 ore di cammino che vi porterà a guadagnare la dorsale che divide la Val Vogna dalla Val d’Otro. Un’escursione che ripagherà ogni fatica con un magnifico panorama all’arrivo sul Monte Rosa e sulla conca di Alagna.

Scheda Tecnica

Partenza: Loc. Cà di Janzo (1354 m)
Arrivo: Cima Mutta (2135 m)
Dislivello: 781 m
Difficoltà: E
Durata: 2,45 ore
Stagionalità: primavera-autunno.
Cosa serve: Attrezzatura da media montagna

Cima Mutta
Cima Mutta

Da non perdere

Proseguendo sul sentiero n. 10, in mezz’ora, attraver­sando un bel bosco di faggi e di abeti appartenente al vecchio consorzio dei frazionisti, si sale tra i prati a SELVEGLIO (1536 m).
Selveglio faceva parte, con Oro e Cà di Janzo, di uno dei “cantoni” più popolosi della Val Vogna, abitato, sul fini­re del 1600, da quasi cento persone. A Selveglio la popo­lazione viveva in una quindicina di grandi case rurali, costruite con pareti a trave di larice ad incastro e grandi loggiati perimetrali, che facevano capo alla cappella del­la Madonna del Carmine, posta all’ingresso dell’abitato, ed alla cappella di S. Defendente, ubicata all’uscita del­la frazione, in direzione di Oro. Nel corso del tempo la frazione fu abbandonata da gran parte delle persone che l’abitavano, anche a causa degli incendi che, alla fine dell’Ottocento e nel 1930, distrussero molte case; attual­mente Selveglio non è abitata durante l’inverno.

Scarica il PDF con il tracciato e maggiori informazioni

Gli itinerari sono organizzati in collaborazione con Itinerantes, Guide turistiche e ambientali per la Valsesia e l’Alto Piemonte

Il percorso

Da Riva Valdobbia si seguono le indicazioni fino a raggiungere il piazzale della frazione Cà di Janzo (1354 m). Lasciata l’auto nel lungo il lato destro della strada si si prende il sentiero che sale a destra, prima dei parcheggi, costeggiando un piccolo torrente e prosegue in salita verso la frazione di Selveglio (1550 m). Questa prima parte del sentiero fa parte del Sentiero dell’Arte della Val Vogna.
Si prosegue poi verso l’Alpe Poesi (1715 m) e l’Alpe Piane (1832 m) (ore 1.30). Da questo alpeggio si segue una traccia di sentiero che volge a destra e attraversando una piccola valletta si guadagna la vetta della Cima Mutta (2135 m) (ore 1-2,30). Il panorama da qui è magnifico e spazia dalla conca di Otro ad Alagna, con il Monte Rosa a dominare il paesaggio e rimpire l’orizzonte.

SCARICA LA TRACCIA GPS

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

X