IL “GESIETTO” DELLE MOLINE

Il nome popolare riservato a questa pittoresca cappellina (“piccolo chiesino”) spesso sostituisce la dedicazione votiva originaria alla Madonna di Loreto, ancora riconoscibile dai motivi decorativi interni che rappresentano le caravelle, avviate per mare a trasportare la santa casa di Maria. Sorge a est del paese ed è dotata di una graziosa torretta ottagonale. I decori ad affresco furono eseguiti da Filippo Cavallazzi di Oleggio verso il 1538.

Nelle diverse campiture si distinguono delicate immagini di cori angelici, nella volta, con graziosi strumenti musicali; alcuni momenti della Passione di Gesù (in particolare: la Flagellazione, l’Ecce Homo, la salita al Calvario e la Crocifissione, di chiara ispirazione gaudenziana); e il martirio di San Lorenzo. Nel 1535 la cappella venne indulgenziata da Papa Innocenzo III.

Il “Gesietto” delle Moline
SOPRA: Il “Gesietto” delle Moline, pittoresca cappellina (“piccolo chiesino”) dedicata originariamente alla Madonna di Loreto.