LA TRADIZIONE MOBILIERA DI GRIGNASCO

Grignasco è stata per svariati decenni una piccola capitale della produzione del mobile.

Una fabbrica in particolare ha segnato un’epoca come capofila per stile e gusto: è la “Fabbrica di mobili artistici fratelli Beatrice”, fondata dai fratelli minusieri Gaudenzio e Antonio Beatrice nei primi anni del Novecento dopo il rientro in patria da un periodo di lavoro in Svizzera. Grazie ad una profonda esperienza nella lavorazione del legno iniziano a proporre dei pezzi capaci di suscitare sin da subito l’interesse del pubblico della zona ma anche dei territori intorno, approdando nella Torino sabauda. Ogni pezzo, del resto, è lavorato a mano con cura e meticolosità, caratteristiche che rendono ogni mobile un vero pezzo unico.
Il primo piccolo laboratorio si trasforma, negli anni Venti, in una fabbrica effettiva per tutte le fasi di produzione del pezzo, a cominciare dalla selezione delle assi. L’esercizio cresce in fama, in produzione e in numero operai: sono operativi almeno quaranta tra intagliatori, intarsiatori, scultori, lucidatori. Si lavora alacremente proponendo diversi stili in voga in quel tempo: dal Liberty inglese al Biedermeier tedesco ai Luigi XIII/XVI francese.

La fabbrica Beatrice viene seguita da una miriade di altre fabbriche a conduzione familiare tra le quali, ad esempio, Vinzio, Perazzi, Tizzoni, Guidetti. Dino e Guido Cerri guideranno un’altra azienda nata in seno alla fabbrica dei Beatrice che avrà molto successo anche in Svizzera.

Grignasco, negli anni Cinquanta del Novecento, è un piccolo nodo focale nel settore, al punto che ospita annualmente anche una Mostra molto nota.

Con il passare dei decenni, l’affermarsi del sistema industriale e il mutamento dei gusti del pubblico la produzione mobiliera grignaschese andrà piano piano estinguendosi. La fabbrica Beatrice, nel frattempo, sarà una delle ultime a chiudere negli anni Ottanta del secolo scorso dopo essersi occupata anche di mobili completamente diversi dalla sua tradizione originaria, più a buon mercato e lavorati a macchina.

SOPRA: Casa Beatrice Carlo sita in Via G. Mazzini 10 a Grignasco è un bell’esempio di casa borghese stile Liberty. I mobili in essa contenuti, provenienti dall’allora attigua Fabbrica di Mobili Artistici Fratelli Beatrice, ben testimoniano il passato “glorioso” del piccolo centro.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Content is protected !!
X