ORATORIO DEL NOME DI MARIA (FRAZ. BORNATE)

Come nel caso della chiesa pievana di santa Maria di Naula, la chiesa di Bornate sorge su un sito pagano convertito alla nuova religione cattolica. Non si conosce con precisione il periodo in cui avvenne questo passaggio ma gli studiosi concordano nell’affermare che questa chiesa possa essere abbastanza contemporanea a Naula e che da quella dipendesse per quanto riguarda l’officio.
In linea di massima si può dire che risale al X secolo.

L’edificio si trova a ovest dell’abitato di Bornate, citato per la prima volta nel diploma di Ottone III del 999. La zona, peraltro, ospitava un castello fortificato distrutto nel 1559.

Nel 1628 la chiesa perde il titolo originario di santa Maria Assunta in Cielo e assume quello del Nome di Maria che conserva ancora.

La chiesa subisce dei restauri importanti nel 1722, attraverso i quali perde i caratteri romanici originari e conserva solo alcuni affreschi esterni (1453) come un bel san Cristoforo.

Prenota qui l'itinerario guidato a Serravalle

    Login

    Welcome! Login in to your account

    Remember me Lost your password?

    Lost Password

    error: Content is protected !!
    X