VILLA ARBORIO

L’attuale palazzo di città nasce come residenza dei marchesi Arborio Gattinara, i quali ne affidarono la progettazione, negli anni Venti dell’Ottocento, al giovane architetto gattinarese Pietro Delmastro. La struttura esterna conserva intatte le sue caratteristiche di villa patrizia neoclassica: il ritmo regolare delle aperture, i sobri fregi classicheggianti posti sopra porte e finestre entro una partitura di lesene e cornicioni. La disposizione interna attuale dell’edificio, adattato a sede municipale, mantiene alcuni resti della planimetria originaria, alla quale appartengono i vasti atrii di disimpegno al pianterreno e al primo piano, dotati delle originarie volte ottocentesche in muratura.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

X